EXPERTS WORDS – Marco Natale

Dall’inizio del 2015 A.M.S.C.I. ha reintrodotto la categoria EXPERT anche nell’offroad, andando ad inserirci i migliori piloti italiani. La stagione 2016 è alle porte e ModellismoRC.net vi presenta, una al giorno, durante la settimana, le EXPERT WORDS, le interviste ai piloti EXPERT Buggy che stanno per scendere in pista alla ricerca del titolo italiano 2016.

MARCO NATALE

1 – Per quei pochi che ancora non ti conoscono, vuoi raccontarci un po’ di te? Quando e come è scattata la scintilla per questo sport?

Ciao a tutti, sono Marco Natale, ho 21 anni e pratico questo sport dall’età di 8 anni.

Tutto ebbe inzio 13 anni fa, nel 2003, quando mio padre, che fino ad allora aveva sempre praticato modellismo statico (costruzione di modelli in scala di navi ed aerei), decise di comprarmi una kyosho V-one 1/10.

Quest’ultima durò pochissimo, in quanto ricordo di non divertirmi nel fare avanti e dietro nei piazzali, e quindi nello stesso anno mio padre mi comprò un modello da fuoristrada in scala 1/8, una speed 9.5 della HongNor, che diede inizio a tutto ciò 😉

MARCO NATALE

2 – Ti ricordi quando hai deciso di presentarti per la prima volta in una gara per confrontarti con altri piloti? Com’è andata?

Ricordo che le prime gare in assoluto le feci nell’anno in cui iniziai, erano gare libere in un circuito vicino casa mia, ma più che gare erano un modo per passare una giornata incentrata esclusivamente al divertimento con i soci della pista… purtroppo la mia prima gara in assoluto non ricordo come finì 😀

3 – Raccontaci un po’ dei tuoi inizi, quanto ci è voluto prima di capire di poter arrivare in alto?

In quegli anni ero piccolo, ed il concetto di “poter arrivare in alto” non era nella mia testa, pensavo solo ed esclusivamente a divertirmi.

Se ti devo dire quando iniziai a praticare questo sport più seriamente, ti dico nel 2005, anno in cui mio padre mi portò per la prima volta in un nuovo circuito, quello di capua, che allora era uno dei più importanti in italia.
In quell’anno forse ho capito cosa era veramente il modellismo, stando a contatto con gente più esperta e partecipando a gare più serie.

4 – Per poter praticare questo sport serve un “meccanico” di fiducia. Chi ti affianca ai box?

Mio Padre.

MARCO NATALE

5 – Negli ultimi anni il nostro sport è leggermente cambiato, soprattutto piste e modelli sono diventati molto più veloci. Molti si dedicano ad altre categorie, EP Buggy soprattutto, per mantenersi sempre in allenamento. Tu con quali altre scale e categorie ti rapporti e spiegaci quali sono i benefici che trovi nel praticarle.

Io penso di essere uno dei pochi piloti che pratica solo la categoria regina, l’1/8 Buggy.

Io penso che la categoria migliore per allenarsi è la categoria stessa, e che nessuna altra categoria aiuti a migliorare la categoria che si vuole “migliorare”.

Nel modellismo di oggi la competizione è talmente alta che il concetto di “allenamento” con altre categorie non esiste più, dove ogni categoria che si intende praticare va presa in se per se indipendentemente dalle altre.

6 – Il sogno di tutti i modellisti è quello di diventare piloti sponsorizzati (a volte non sapendo che esserlo non vuol dire solo avere materiale gratis ma anche grandi responsabilità). Ti ricordi quel è stato il tuo primo sponsor e ci puoi dire quali sono state le sensazioni provate al momento dell’accordo?

Purtroppo è vero, molti piloti di oggi pensano che essere sponsorizzati è sinonimo di Top Driver… Io penso che questa sia una cosa sbagliatissima e che i sogni in questo sport debbano essere ben altri.

Detto ciò il mio primo sponsor, o meglio la mia prima collaborazione, è stata con DiMonaco, la prima persona che ha creduto in me sin dall’inizio, fornendomi tutti i suoi materiali, motori, miscela ecc…

11713814_1636179386625529_6313527899004142161_o

7 – Parliamo della tua stagione appena passata. Dai un voto a te e ai risultati ottenuti.

Il 2015 per me è stato un anno fantastico, il migliore da quando pratico questo sport.

Il mio voto è abbastanza alto, dovuto alla conquista del titolo di Vice-Campione italiano e a prestazioni di livello nelle varie gare e trofei nazionali e internazionali a cui ho partecipato.

8- La nuova stagione invece è alle porte. Ci puoi dire a quali manifestazioni parteciperai nel 2016?

Nel 2016 parteciperò a numerosissime gare.

Mi vedrete impegnato al :
-Campionato del Mondo a Las Vegas (probabilmente anche al warm up)
-Campionato Europeo in Spagna (probabilmente anche al warm up)
-Campionato italiano AMSCI
-Neo Buggy Race in Inghilterra
-Altri Trofei Nazionali ed Internazionali (es. Trofeo Novarossi, Trofeo Fastrace, Trofeo Kyosho in Francia, Trofei di altri sponsor, ecc…)

MARCO NATALE

9 – Entriamo un po’ più nello specifico. Ci spieghi come prepari il tuo modello e il materiale prima di partire per una gara importante? Lo prepari tu o il tuo meccanico?

Per quanto riguarda il settaggio e tutte le regolazioni sul modello me ne occupo io, mentre l’assemblaggio delle parti meccaniche è compito del mio meccanico. Preparo il modello alla stessa maniera in tutte le gare, l’unica differenza è che se la gara è importante tendo a montare pezzi più nuovi o addirittura parto da casa con un modello nuovo, ma principalmente il lavoro più importante viene fatto in pista, quando a termine delle qualifiche, o tra semifinale e finale, viene controllato e messo a nuovo il più possibile.

10 – Oltre al setup del modello, particolare che si trova spesso in rete, puoi dare qualche indicazione su come prepari il tuo motore? (Candela, venturi, frizione, ecc.. )

Preparo il mio Novarossi in maniera maniacale, specialmente in una gara importante, dove il lavoro inzia ad esempio dalle prove dei semifinalisti, dove monto una candela nuova (C6TGC), che provo appunto per verificare se è difettosa, con cui poi vado a fare semifinale e finale. Una volta passata la semifinale, cambio frizione, campana e filtro, mentre il venturi (da 6.5) non lo sostituisco mai. Al termine di ogni gara o prova, se so che il motore rimarrà fermo per più di 2 settimane, svito la candela e vi applico una decina di gocce di After Run prodotte dalla MLC.

11411962_890708794346016_7546757757272702950_o

11 – Ci puoi descrivere un po’ la tua officina? Quanto tempo tu o il tuo meccanico passate tra le mura che ogni modellista custodisce gelosamente?

La mia officina si trova in garage, e chi vi passa più tempo è il mio meccanico.

Nei periodi in cui ci sono gare importanti una dopo l’altra, mio padre passa circa 2 ore ogni pomeriggio in officina.

12 – L’allenamento è altrettanto importante per arrivare in gara preparati. Ci spieghi come organizzi le tue sessioni di prove ed allenamento?

Causa Lavoro del mio meccanico ed impegni universitari, quando non ci sono gare tendo ad andare in pista 2 volte alla settimana, il sabato pomeriggio e la domenica.

13 – Puoi dare a chi ci legge qualche consiglio su come sfruttare le giornate in pista per allenarsi in modo ottimale?

Il consiglio che voglio a dare a tutti è quello di non andare mai in pista senza avere uno schema mentale di cosa fare e cosa provare; si rischia così di “buttare” una giornata in pista.

Il consiglio vale sia se si vuole allenare la guida, sia se si vuole migliorare la conoscenza del proprio automodello, che sarà poi molto utile nelle gare dove ci sarò poco tempo per provare i vari settaggi.

MARCO NATALE

14 – Ora qualche domanda più personale: Quando hai iniziato a correre chi erano i piloti ai quali ti ispiravi o per i quali tifavi alle gare?

Sinceramente non ricordo di aver avuto modelli da seguire quando ero piccolo.

15 – Parlando di te, puoi dirci quali sono secondo te i tuoi punti di forza e dove invece credi di poter ancora migliorare quando sei in gara?

I miei punti di forza sono le finali o le fasi di gara lunghe, in quanto mi reputo un pilota molto costante, costanza che è indispensabile nelle fasi lunghe. Vorrei migliorare in qualifica, dove non sono mai andato fortissimo, e quindi essere più veloce senza perdere la costanza.

16 – In Italia sta emergendo una nuova generazione di piloti velocissimi. Come ti rapporti con loro?

Attualmente l’Italia è la nazione più forte modellisticamente parlando a pari degli stati uniti. A differenza di altre nazioni dove c’è un top driver e tutti gli altri sono buoni piloti, l’Italia presenta 8-9 piloti di cui 6-7 di giovanissima età tutti molto forti, con grandi prospettive di crescita.

Siamo un gran team anche al di fuori del modellismo e siamo grandi amici soprattutto con quelli che hanno la mia età.

MARCO NATALE

17 – Risposta secca 1: la tua più grande soddisfazione fino ad ora.

La mia prima Vittoria al Campionato Italiano 2015 a Giardini Naxos.

MARCO NATALE

18 – Risposta secca 2: la delusione più cocente.

Forse la prima prova di italiano ad asti.

(proprio questa gara ha dato la svolta al proseguio della stagione, facendomi capire cosa migliorare e dove agire) 😉

19 – Quali sono i tuoi obiettivi per il 2016?

Tornare a casa da ogni gara con la consapevolezza di aver dato il 100%.

20 – Chiudiamo con i materiali che userai per il 2016. Quali sono i tuoi sponsor che ti accompagneranno nella prossima stagione?

20 – I miei sponsor sono:

-KYOSHO
-NOVAROSSI
-HOTRACE
-MLC
-FTTECH
-MAXairbrush
-FASTRACE
-EZPOWER
-7075.it
-MPEstickers

21 – Grazie della tua disponibilità. In bocca al lupo!

Crepi il lupo. Un saluto a tutti gli amici di modellismorc.net 😉

DOMANI ONLINE L’ULTIMA INTERVISTA A RICCARDO BERTON

Foto: Neobuggy.net – Buggyrace Chiaretta Ph – RCRvolution.netPhotoraces.it

 

linus
linushttps://www.modellismorc.net
Modellista e webmaster di ModellismoRC.net dalla notte dei tempi

Ultimi articoli

Latest news